Io e la  mia scuola al tempo del Coronavirus A.S. 2019/20

Visita la pagina del progetto            

 e altro ancora…    

 

 

 

 

 

 

 

 


https://www.vallejatonews.it/covid-19-screening-nelle-scuole-jatine/


 


OGGETTO: parziale rettifica e chiarimenti in merito a screening

A parziale rettifica di quanto scritto con Circ. 239 est. 159, si precisa che lo screening è a carattere volontario, ma che è opportuno e doveroso che alunni e personale si sottopongano allo screening stesso. L’obbligatorietà cui si faceva riferimento è una obbligatorietà di tipo morale in quanto, nel caso specifico, e trattandosi di una malattia ad alto grado di trasmissibilità, come tutti sanno, è moralmente doveroso, oltre che deontologicamente corretto, a tutela della salute di tutti, sottoporsi allo screening stesso, che è gratuito e rapido da effettuare.
Si tratta di uno screening fortemente voluto e richiesto dalla scuola a tutela di tutta la popolazione scolastica e dei familiari della stessa, oltre che del personale dell’Istituzione. Purtroppo il COVID è una malattia subdola, spesso priva di sintomi evidenti, ed è giusto che la scuola si adoperi anche a livello preventivo, in quanto agenzia educativa importantissima, in cui gli alunni trascorrono molto del loro tempo.
A tale proposito, si precisa che tutti gli alunni attualmente in DAD per motivazioni diverse (fratelli di alunni in isolamento, etc.), potranno,
qualora lo volessero, sottoporsi allo screening, venendo fisicamente a scuola secondo classe e Plesso di appartenenza. Si auspica, lo si ribadisce ancora una volta, la massima collaborazione e il massimo senso di responsabilità da parte di tutti; la tutela e la salvaguardia di alunni e personale sono, e lo si vede anche da queste iniziative, una priorità dell’IC San Giuseppe Jato, e spetta a tutti noi, ognuno per la
propria parte, rendere tale priorità una realtà concreta, frutto della collaborazione e dei sacrifici di tutti.


OGGETTO: screening anti COVID a cura dell’ USCA SCUOLA di Partinico

Si comunica a tutti i soggetti in indirizzo che l’USCA SCUOLA di Partinico realizzerà uno screening anti COVID gratuito per la nostra
istituzione scolastica. Lo stesso si terrà nei giorni 01 e 02 dicembre. L’adesione sarà obbligatoria – per alunni, docenti e personale tutto – con
l’effettuazione dei tamponi rapidi. Ciò a garanzia della salute di tutti. Gli alunni, all’orario stabilito (come da tabella), dovranno essere
accompagnati da un genitore o affine delegato, il quale dovrà avere cura di compilare il modulo predisposto dall’USCA prima dell’effettuazione del tampone. Si invitano i sigg. genitori o delegati a presentarsi muniti di documento di riconoscimento.
I soggetti eventualmente risultati positivi al tampone saranno sottoposti nella stessa sede a tampone molecolare, come previsto dal protocollo sanitario per la verifica definitiva. I docenti effettueranno il tampone quando accompagneranno la prima classe in orario. I docenti dell’Infanzia II Turno lo effettueranno alle 11,00, se impossibilitati ad effettuarlo secondo l’orario della propria sezione.

 


 Attività didattiche in presenza e uso obbligatorio della mascherina

Si comunica che il DPCM del 3 novembre 2020 prevede lo svolgimento delle attività didattiche in presenza per la scuola dell’infanzia e del primo ciclo e, a partire dal 5 novembre, l’obbligatorietà dell’uso della mascherina anche in situazione di staticità per tutti, ad eccezione dei bambini al di sotto dei 6 anni di età e dei soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.
Si invita tutto il personale ad attenersi alle disposizioni normative e a farle rispettare agli alunni.


Regolamento assenze a.s. 2020/2021 e chiarimenti in merito a procedure “Emergenza sanitaria Covid 19”

Gentilissime famiglie,
con la presente Vi inoltro il regolamento assenze per l’a.s. 2020/2021, approvato giovedì 29 ottobre in seno agli OO. CC.
Il suddetto regolamento ha anche lo scopo di regolamentare, soprattutto alla luce dell’emergenza sanitaria, le procedure di riammissione a scuola nel rispetto di un rigido protocollo.
Spero che tutto questo non venga letto da parte di tutti voi come una chiusura della scuola alle famiglie; si tratta, al contrario, della volontà, da parte della scuola, di tutelare la salute di tutti, conprotocolli e regolamenti specifici, cercando in ogni modo di contenere quanto più possibile la trasmissione del virus. Tale regolamento viene anche pubblicato sul sito dell’Istituzione scolastica.
Approfitto della presente per comunicare a tutti voi che qualora, all’interno della nostra istituzione scolastica, emergessero casi Covid, anche solo ipotizzati, si procederà, oltre all’immediata segnalazione all’Asp e all’attivazione del protocollo previsto nei casi del genere, alla
comunicazione individuale ai genitori di tutti gli alunni della classe interessata e alla immediata sanificazione dei locali scolastici.
Vi informo, inoltre, che, in base ai protocolli di gestione emergenza Covid (circolare regionale del 24 settembre), nei casi di alunni positivi è previsto dall’ASP competente l’isolamento domiciliare per i compagni dell’alunno/a positivo/a, ma non per i docenti, se gli stessi hanno rispettato tutte le misure di contenimento in atto nella scuola. In tal senso, l’IC San Giuseppe Jato ha dei protocolli sicurezza molto rigidi, rispettati scrupolosamente da tutti gli operatori.
Puntualizzo, altresì, che sebbene non ci siano disposizioni in merito all’isolamento dei fratelli degli alunni posti in isolamento poiché ritenuti contatti stretti dell’alunno positivo, la nostra istituzione scolastica ha deciso, allo scopo di tutelare la salute di tutti e contenere quanto più possibile la diffusione del virus, di invitare i genitori a non mandare a scuola i fratellini, a cui sarà naturalmente garantito il diritto allo studio per mezzo dell’attivazione della didattica a distanza. Analoga disposizione di DAD, per tutta la classe, può essere adottata nei casi di genitori di alunni positivi, proprio allo scopo di adottare misure che possano tutelare al massimo al salute di tutti, anche aldilà di quanto previsto dalla normativa vigente.
Mi rammarico dei disagi ma confido nella Vostra piena comprensione e collaborazione, nel vostro pieno senso civico. Alla responsabilità di tutti e di ciascuno devono affiancarsi impegno, flessibilità, senso del dovere, onestà, cooperazione, maturità, lealtà. Ognuno di noi
dovrà farsi tutore della salute pubblica, oltre che esercitare ognuno il proprio ruolo.
Mi preme ancora ricordarvi che, se si presenta anche uno dei seguenti sintomi, è opportuno lasciare i propri figli a casa:
 febbre (viene considerata ‘febbre’ una
temperatura corporea sopra i 37,5 gradi)
 brividi
 tosse
 difficoltà respiratorie
 perdita improvvisa dell’olfatto
 perdita del gusto
 diminuzione dell’olfatto
 alterazione del gusto
 raffreddore o naso che cola
 mal di gola
 diarrea
 vomito
 dolori muscolari
Restando a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento o informazione, manifesto ancora una volta la mia vicinanza in un momento così delicato e Vi ringrazio per la consueta collaborazione.

LA DIRIGENTE SCOLASTICA
Prof.ssa Daniela Rita Rizzuto

 


 

 

 

circolari
albo_pretorio
amm_trasparente
axios
axios
Axios-Docenti
iscrizioni_online
miur
Fondi-strutturali
usr-sicilia
noipa
logoindire
logo_invalsi
Istanze_Online
Scuola in chiaro